Decoder digitale terrestre: quale scegliere?

Decoder digitale terrestre

Quale decoder digitale terrestre fa al caso tuo? Tra ottobre 2021 e inizio 2023 è previsto il completamento del passaggio dallo standard utilizzato sino ad oggi (DVB-T) a quello di nuova generazione (DVB-T2). In molti dovranno quindi dotarsi di un nuovo televisore o di un decoder. Scopriamo insieme con quale decoder digitale terrestre HD è possibile collegarsi alle nuove frequenze e quali sono le caratteristiche da privilegiare in fase d’acquisto  

Nuovo decoder digitale terrestre 2021: da quando serve 

Il passaggio al nuovo digitale terrestre si concluderà ufficialmente il 1° gennaio 2023 

Sebbene con qualche variazione tra le diverse regioni d’Italia, presto 9 canali Rai e 6 Mediaset saranno visibili soltanto in alta definizione. Si tratta di Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai Yoyo, Rai Sport+ HD, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Premium, Rai Scuola, TgCom24, Mediaset Italia 2, Boing Plus, Radio 105, R101 Tv e Virgin Radio Tv. 

Le trasmissioni saranno visibili in mpeg4, un formato non supportato da tutti i televisori presenti nelle case italiane. I modelli che già adesso hanno problemi a vedere i programmi in HD (dal canale 501 in poi) non potranno supportare questo formato.  

Per questo motivo sarà necessario, in questa fase, acquistare un decoder digitale terrestre se non si intende comprare un nuovo televisore che supporti il formato richiesto. 

Decoder digitale terrestre: caratteristiche 

Il nuovo standard digitale DVB-T2 è compatibile con i televisori venduti a partire dal 2017. Chiunque sia in possesso di un televisore più datato, invece, dovrà sostituirlo o, più semplicemente, dovrà dotarlo di un decoder T2 

Ma quali sono le caratteristiche da privilegiare nell’acquisto di un decoder per il nuovo digitale terrestre?  

  • La prima cosa da sapere è che il decoder deve essere dotato di un tuner DVB-T2 con codifica HEVC a 10 bit. Solo in questo modo sarà possibile ricevere i canali con standard mpeg4 in alta definizione.  
  • Per il collegamento è sufficiente disporre di porte HDMI o di una presa Scart sul proprio televisore.  
  • Alcuni modelli di decoder T2 possono essere smart, al pari del televisore. 
  • La connessione può avvenire tramite wi-fi o via cavo.  
  • Inoltre possono disporre di hard disk integrato, soluzione che permette di registrare i programmi preferiti per vederli in un secondo momento. I programmi possono essere registrati anche su una memoria USB che si connette al decoder. Questa opzione è però più ricercata e fa aumentare il prezzo del decoder digitale terrestre. 

Decoder digitale terrestre: prezzi 

A proposito di costi, il prezzo di questi dispositivi si aggira intorno ai 50 euro, ma è certamente possibile trovare anche modelli più economici Trattandosi di apparecchi utili a condurre la transizione verso l’acquisto di un nuovo televisore, è preferibile evitare quelli più costosi.  

A proposito, se stai valutando anche la possibilità di acquistare un nuovo televisore per il digitale terrestre, non perderti le informazioni sul Bonus TV! 

Tags: ,




Back to Top ↑