Ecco le mascherine innovative anti-contagio e super tecnologiche

Mascherine hi-tech

Da quando è scoppiata la pandemia, diverse aziende italiane hanno pensato e sviluppato mascherine innovative che, oltre a proteggerci dal contagio del COVID-19, hanno anche delle funzioni decisamente tecnologiche. Scopriamo in questo articolo dettagli e curiosità su 3 tipologie di mascherine hi-tech.

1. Drop: la mascherina innovativa riutilizzabile all’infinito

L’azienda siciliana Cappello Group, con seda a Ragusa, ha progettato DROP, la mascherina ecosostenibile che non si butta mai, riutilizzabile all’infinito; basta solo cambiare il filtro ogni giorno.

Realizzata in gomma termoplastica anallergica, contiene un filtro di protezione in triplo strato idrorepellente. È un prodotto totalmente Made in Italy, con marchio CE e certificato come dispositivo medico classe 1.

Questa mascherina hi-tech è molto funzionale perchè riduce l’impatto ambientale e i costi delle famiglie: infatti si compra una sola volta e può essere lavata e igienizzata in ogni momento.

2. La mascherina hi-tech che si auto-sanifica

Il gruppo di ricerca dell’Università di Siena, capitanato dai professori Marco Mugnaini, Alda Fort e Valerio Vignoli, sta sperimentando una mascherina hi-tech che si auto-sanifica grazie alla luce LED, va cambiato solo il filtro.

Il prototipo della mascherina anti-contagio da Covid-19, è dotato di filtri e di uno spazio sempre illuminato da Led nel campo della lunghezza d’onda delle radiazioni Uv-C. Queste ultime hanno effetto disinfettante e sanificante.

Queste mascherine contribuiscono a ridurre la diffusione del virus, ma anche l’inquinamento causato dalle mascherine usa e getta.

3. Narvalo, la mascherina hi-tech che comunica con lo smartphone

Altro made in Italy è Narvalo Mask, realizzata da una startup spin-off del Policlinico di Milano in collaborazione con BLS.

La mascherina hi-tech Narvalo è stata principalmente pensata per chi va spesso in bici e moto, ma è perfetta anche per chi si sposta a piedi. È un modello FFP3, quindi dotato di un tappo anti Covid, è antismog, lavabile, traspirante, idrorepellente, antistrappo e filtra il 99% di agenti inquinanti, virus, batteri, germi.

Narvalo Mask è realizzata in tessuto 3D e comunica con lo smartphone grazie ad un’app specifica.

La Narvalo app, collegandosi al GPS dello smartphone, riesce a monitorare la qualità dell’aria che si respira con o senza mascherina quando si sta all’aria aperta o quando ci si sposta in bicicletta o con lo scooter. In questo modo l’utente, verificando i dati, si può proteggere dall’ambiente esterno e ridurre il rischio di contrarre il virus o altre patologie causate da fattori inquinanti.

Inoltre, si presenta come un accessorio di design utile e di tendenza.

(Credits photo: narvalo.design)

Tags:




Back to Top ↑