Ecco quali sono i migliori mouse ergonomici

mouse ergonomici

Perché i mouse ergonomici sono così richiesti? Spesso dimentichiamo che i lavori che richiedono ore e ore  davanti ad un pc influenzano la nostra salute. Cervicale infiammata, mal di schiena, sindrome del tunnel carpale, tendiniti: sono molte le problematiche relative alla posizione assunta dai videoterminalisti. Ecco perché bastano pochi accorgimenti per prevenire questi problemi. Oggi parliamo di un accessorio come il mouse ergonomico e le varie tipologie di tappetini ergonomici per il mouse progettati per prevenire i danni articolari. Vediamo come scegliere il prodotto più giusto. 

Mouse ergonomici: quali sono le tipologie?

Il mouse ergonomico è uno strumento fondamentale per chi lavora con gli strumenti tecnologici. Ne esistono di verticali, inclinati e per mancini. Per i tendini dei polsi sottoposti ad un lento logorio, dovuto a continui micro movimenti, gli esperti dicono che la postura è fondamentale: gambe, schiena, braccia devono essere in posizione corretta. Gli avambracci devono essere appoggiati totalmente alla scrivania per evitare torsioni del polso. Così anche il design del mouse, per aiutare la postura, si è evoluto fino a creare un oggetto ergonomico.

Migliori mouse ergonomici

Tra i migliori mouse ergonomici troviamo:

  • Mouse ergonomico inclinato: ha una struttura rialzata e inclinata di circa 30°. Tra quelli ergonomici sono i più diffusi e si differenziano leggermente da quelli tradizionali per un dettaglio nell’impugnatura, che resta orizzontale, ma prevede una curvatura per ospitare il pollice in posizione confortevole.
  • Mouse ergonomico verticale: ha una struttura verticale, a prima vista inusuale, che aiuta ad avere una posizione della mano e del polso molto più naturale. Il risultato è garantito per chi soffre di tendinite al polso. 

Altre caratteristiche del mouse ideale

Sul mercato sono disponibili la versioni con il filo e la versione wireless per spostarsi sul piano della scrivania con molta più libertà. Per migliorare la salute dell’avanbraccio minimizzando la torsione e il conseguente stress articolare, è bene utilizzare sempre un mouse con dimensioni lievemente più grandi rispetto alla norma. Inoltre il mouse ergonomico verticale con la sua impugnatura a colonna, deve avere un angolo di almeno 55° per consentirti di ottimizzare la postura e ridurre l’affaticamento della mano e del polso.

Insomma, scegliere un mouse ergonomico adatto alle proprie esigenze è il primo passo per prendersi cura della propria salute quando si sta molto tempo al computer.

Tags: ,




Back to Top ↑