Cos’è il Passenger Locator Form e come compilarlo prima di partire per le vacanze

passenger-locator-form

Stai per partire per le vacanze all’estero e hai scoperto, magari last minute, della necessità di compilare il Passenger Locator Form? Niente paura! In questo articolo ti chiariremo perché questo documento è diventato obbligatorio e come fare per compilarlo.

Cos’è il Passenger Locator Form

Non dimenticare lo spazzolino da denti, ma neanche il Plf, ovvero il Passenger Locator Form!”: potrebbe essere questa la raccomandazione per coloro che stanno per andare all’estero.
Se stai per partire per un viaggio oltre confine, devi sapere infatti che non ti basterà aver scaricato il Green Pass, ma dovrai compilare anche questo modello, introdotto dalla Commissione Europea il 17 marzo 2021 allo scopo di tracciare i movimenti dei viaggiatori e prevenire la diffusione di malattie infettive in occasione di spostamenti a bordo di nave, aereo, treno (ma anche autobus o automobile).

Il modello può essere esibito in formato cartaceo o digitale ma, in ogni caso, è obbligatorio per tutte le persone in partenza o in arrivo in Italia.

Come e dove compilare l’UE Passenger Local Form

Una premessa è d’obbligo: la politica di compilazione può cambiare da Paese a Paese. Ad esempio per alcuni è sufficiente compilare un unico PLF per una famiglia che viaggia insieme, per altri è richiesta la compilazione da parte di ogni singolo individuo adulto. Quindi, prima di compilare il digital Passenger Locator Form, occorre consultare i protocolli di viaggio del Paese specifico.

Vediamo come funziona il Passenger Locator Form Italiano e qualche altro esempio europeo.

Passenger Locator Form Italia e Malta

Ecco i passaggi per compilare il Passenger Local Form per Italia e Malta:

  • collegarsi alla piattaforma Passenger Locator Form digitale (dPLF) europeo;
  • selezionare il Paese di destinazione;
  • registrarsi con account e password e confermarli tramite link che arriverà via mail (operazione da compiere solo la prima volta);
  • compilare il PLF (serviranno pochi minuti per segnalare nome, cognome, numero del documento di identità, recapito telefonico, indirizzo email, mezzo di trasporto utilizzato, indirizzo di permanenza sul territorio di arrivo, alloggio e contatto di emergenza).

Il modello va compilato prima dell’imbarco (sia in aereo che in nave).

Passenger Locator Form Grecia

Come detto, il PLF cambia da Paese a Paese. Per entrare o rientrare in Grecia occorre compilare il modello entro le 23.59 del giorno prima dell’imbarco. Il link di riferimento è il seguente: Passenger locator form Grecia

Passenger Locator Form Belgio 

Il documento valido per il Belgio va invece compilato 48 ore prima dell’imbarco ed è disponibile a questo link: Passenger locator form Belgio.

Passenger Locator Form Spagna e Portogallo

In caso di viaggio in Spagna o Portogallo, i modelli sono disponibili rispettivamente sul sito del ministero della salute spagnolo e sul sito del ministero del turismo portoghese.

Passenger Locator Form UK

Nel Regno Unito il Green Pass Europeo non viene riconosciuto. Se hai in programma un viaggio a Londra e dintorni, dovrai fare una quarantena di dieci giorni e dovrai compilare il PLF almeno due giorni prima del tuo arrivo. Il modulo è disponibile a questo link: passenger locator form Uk.

Hai trovato l’articolo interessante?
Non tenere queste informazioni soltanto per te: Condividile con i tuoi contatti sui social!

Tags: , , ,




Back to Top ↑